L’alternanza scuola lavoro: un’opportunità professionale per i giovani

I vantaggi del tirocinio curricolare per gli studenti di informatica

17/09/2020

L’alternanza scuola-lavoro, chiamata anche con il nome ufficiale di Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento (PCTO), è uno strumento didattico regolato dalla legge 107 del 2015 che permette ai giovani di integrare le lezioni in aula con un periodo di formazione professionale in azienda.

Se sei uno studente della scuola superiore e stai per affrontare gli ultimi due o tre anni di liceo o di un istituto tecnico o professionale sicuramente ti avranno già parlato di questa iniziativa che ti aiuterà a perfezionare le tue competenze attraverso un tirocinio curricolare, una versione moderna dell’apprendistato che una volta si svolgeva nelle botteghe degli artigiani.

La durata del tirocinio è stabilita per legge e varia a seconda della tipologia di scuola che frequenti:

  • 90 ore per i licei;
  • 150 ore per gli istituti tecnici;
  • 210 ore per gli istituti professionali.

Ti avranno anche detto che la partecipazione non è volontaria ma obbligatoria. Possiamo immaginare che ti preoccupi l’idea di lasciare l’aula e i compagni di classe per entrare in un ufficio o in una fabbrica dove ti assegneranno responsabilità più impegnative di un compito o un’interrogazione. Ma noi di E-Motion Web vogliamo subito tranquillizzarti e garantirti che questa esperienza premierà sia te che l’azienda che ti ospiterà.

Parliamo dal nostro punto di vista, quello di una new media agency agguerrita che nel corso degli anni ha ospitato molti giovani tirocinanti. Alcuni di loro provenivano dalla scuola superiore, altri erano studenti universitari che abbiamo accolto nell’ambito di stage aziendali. Li abbiamo coinvolti nella nostra “missione”, realizzare siti Internet su misura per ogni genere di cliente e in grado di seguire la continua evoluzione della Rete, condividendo con loro il nostro know-how e i nostri trucchi del mestiere. In quelle settimane di collaborazione i tuoi colleghi hanno scoperto come affrontare e risolvere i problemi concreti che si possono presentare durante la realizzazione di un progetto, una lezione che non sempre i testi scolastici o i professori, con tutta la loro migliore volontà, possono insegnarti.

Ma anche noi abbiamo guadagnato da loro. Perché l’energia e le intuizioni dei giovani come te sono fondamentali in un settore come quello informatico e del web.

Il tirocinio è un’opportunità per il mondo del lavoro di conoscere e di apprezzare le tue capacità ancora prima che tu abbia concluso i tuoi studi. Pensa a quando avrai superato l’esame di maturità e ti presenterai al tuo primo colloquio di lavoro. Sarà un bel vantaggio avere in mano non solo un diploma con ottimi voti ma anche un curriculum che dimostra che hai già lavorato sul campo.

Qui di seguito ti spieghiamo il funzionamento del tirocinio curricolare, in particolare come scegliere l’azienda e quali saranno i tuoi diritti e gli obblighi nel corso del tirocinio. Le regole valgono per tutte le imprese ma saremo contenti se alla fine deciderai di rivolgerti a noi della E-Motion Web.

Come scegliere l’azienda per un tirocinio curricolare

Esistono cinque modi per scegliere l’azienda dove svolgere il tirocinio curricolare:

  1. rivolgerti al tutor didattico della tua scuola;
  2. consultare il registro dell’Alternanza;
  3. visitare i siti delle aziende dove ti interessa lavorare;
  4. partecipare ai Career Day;
  5. cercare le offerte nelle piattaforme di lavoro.

Rivolgerti al tutor didattico della tua scuola. La tua scuola può stipulare degli accordi diretti con le imprese per lo svolgimento dei tirocini. La loro supervisione è affidata a un tutor didattico, di solito un docente che ti seguirà nella presentazione della domanda, nella scelta delle aziende convenzionate e durante il percorso di alternanza per garantire il suo corretto svolgimento.

Consultare il registro dell’Alternanza. Il registro dell’Alternanza è un database gestito dal Ministero dell’Istruzione dove gli studenti possono cercare le imprese, gli enti pubblici e privati, le associazioni e i professionisti che offrono la propria disponibilità per i percorsi di alternanza. Il registro indica il numero massimo di studenti che possono essere ospitati, i periodi dell’anno in cui si svolgono i tirocini e i percorsi professionali offerti.

Visitare i siti delle aziende dove ti interessa lavorare. Se un’azienda ha già attirato la tua attenzione puoi provare a contattarla direttamente utilizzando la sezione Lavora con noi del sito o attraverso la pagina dei contatti. Se ti interessa qui c'è il link al modulo di contatto della E-Motion.

Partecipare ai Career Day. I Career Day sono organizzati dalle scuole e dalle università per favorire l’incontro dei propri studenti con le aziende. Non è solo un'occasione per parlare di tirocinio ma anche per prepararsi a un colloquio di lavoro iniziando a curare l’aspetto fisico, il curriculum e il modo di rivolgersi al titolare o al rappresentante di una società.

Cercare le offerte nelle piattaforme di lavoro. Anche i portali come Indeed o Linkedin offrono delle opportunità. Vale la pena di dare un’occhiata su queste pagine per trovare le proposte delle aziende.

I diritti di uno studente durante il tirocinio

Il tuo diritto fondamentale come tirocinante è di conoscere le esatte condizioni in cui si svolgerà il tuo lavoro: la data di inizio, quella di conclusione, la sede, gli orari e i compiti che ti verranno assegnati. Tutti questi dettagli sono indicati nel piano formativo individuale contenuto in una convenzione stabilita fra la tua scuola e l’azienda ospitante e che dovrai firmare anche tu se sei maggiorenne o i tuoi genitori se non hai ancora raggiunto i 18 anni. Sembra una raccomandazione superflua ma leggi bene il contratto prima di firmarlo e non farti scrupolo di chiedere chiarimenti se qualche aspetto non ti convince.

Avrai il diritto di lavorare in uno spazio adeguato, con attrezzature sicure e appropriate ai compiti che ti verranno assegnati e sotto la supervisione di un tutor esterno nominato dall’azienda che ti assisterà nelle tue mansioni. E’ fuori discussione che tu sia abbandonato a te stesso, costretto a lavorare con il tuo portatile magari nel ripostiglio delle scope.

Poi c’è la questione della ricompensa. Durante il tirocinio giuridicamente resti sempre uno studente e per te non è prevista una retribuzione in denaro. Questo nuon vuol dire che lavorerai senza ricevere nulla perché non solo otterrai delle nuove conoscenze pratiche ma anche dei crediti formativi che alzeranno il tuo voto finale all’esame di maturità.

Durante il tirocinio la tua scuola dovrà garantirti un’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e per la responsabilità civile verso terzi.

Se c’è da parte dell’azienda che ti ospita la necessità di documentare la tua attività con foto o filmati i tuoi genitori dovranno sottoscrivere una liberatoria. Prima dell’inizio del tirocinio discuti con gli organizzatori ogni aspetto dell’attività che possa interessare la privacy.

Non dimentichiamo infine l’emergenza che stiamo vivendo a causa del Covid-19. Sarà tuo diritto lavorare in condizioni che rispettino le norme di sicurezza anti contagio: distanziamento sociale, fornitura di dispositivi di protezione personale e ambienti igienizzati.

Gli obblighi di uno studente durante il tirocinio

Per svolgere lo stage curricolare dovrai essere regolarmente iscritto a un corso di studi in una scuola di secondo grado.

Anche se non sarai un vero e proprio dipendente dovrai comportati come tale ed osservare i seguenti obblighi:

  • essere puntuale, per questo motivo dovrai firmare un foglio di presenza dove saranno registrati la data, l’orario di ingresso e di uscita e il tipo di attività svolta;
  • non allontanarti dal luogo del tirocinio senza autorizzazione;
  • concentrarti sui compiti che ti vengono affidati. Quindi lascia perdere il cellulare, i social e tutte le altre possibili distrazioni;
  • utilizzare gli strumenti che ti verranno affidati solo per il lavoro e non per scopi personali;
  • mantenere il riserbo sui dati e sulle informazioni che acquisirai in azienda.

Il mancato rispetto di questi e di tutti gli altri obblighi previsti nella convenzione può comportare l’immediata interruzione del tirocinio.

Il tirocinio degli studenti di informatica in una web agency

Se sei uno studente di informatica E-Motion Web ti offre la possibilità di svolgere lo stage curricolare in un'agenzia full service multicanale con oltre 20 anni di attività e un team multidisciplinare.

Scopri quanto è ampio il nostro portafoglio clienti. Partecipando ai nostri progetti scoprirai come si realizza un sito Internet dinamico, funzionale e responsive.

Richiedi informazioni su "L’alternanza scuola lavoro: un’opportunità professionale per i giovani"
Invia
WordPress è davvero la scelta migliore per sicurezza e prestazioni?
Dati strutturati: cosa sono e come usarli per il commercio elettronico